All Articles
All Articles Consigli Uncategorized Innovazione Atleti e Team Novita' Video

Perdita di peso corporeo: vantaggi e svantaggi

Vuoi avere la spedizione sempre gratuita? Acquista un qualsiasi gel di qualsiasi formato con il tuo ordine, e non pagherai le spese di spedizione!

CONTA DI PIÚ IL PESO O L’ALLENAMENTO?

Oggi ci addentriamo sinteticamente in questo delicato, discusso e interessante argomento, ovvero il ruolo del peso corporeo all’interno di una preparazione sportiva in vista di una gara o un appuntamento importante della propria stagione.

DOVE CONCENTRARSI

Purtroppo sono molti i casi di atleti, più amatori che professionisti, che si affidano a preparatori sportivi che forniscono tabelle di allenamento molto intense, senza conoscere le reali possibilità dello sportivo che si trovano di fronte.

Infatti molto spesso il limite più grande di un atleta amatoriale non è tanto la forza che ha nei muscoli, bensì la capacità cardiovascolare legata alla quantità di grassi corporei. Infatti il grasso intorno ai muscoli e al sistema circolatorio impedisce una corretta cordiovascolarizzazione dei tessuti, aumentando la difficoltà del cuore nel pompare sangue e diminuendo la capacità di ossigenazione dei muscoli interessati dallo sforzo.

Quindi prima di focalizzarsi sull’allenamento è meglio concentrarsi sulla perdita del grasso corporeo in eccesso, così da favorire, in un secondo momento, la capacità reattiva del corpo agli stimoli dell’allenamento.

Dopo questa piccola partentesi vedremo come e quali allenamenti consigliamo per la perdita di peso…

COME E COSA

Partendo dal presupposto che per perdita di peso intendiamo diminuzione del grasso corporeo, vi ricordiamo che questo processo non potrà essere immediato ma sarà la conseguenza di una corretta alimentazione rapportata ad un programma di allenamento adatto allo scopo, prolungato nel tempo.

Il nostro corpo è una macchina molto attenta e delicata, infatti per perdere il grasso in eccesso bisogna dare i corretti stimoli per accendere la trasformazione della massa grassa in magra. Per fare questo gli allenamenti migliori sono quelli di endurance, ovvero a bassa intensità prolungati nel tempo. Tra i migliori sport per chi inizia c’è il ciclismo, poco traumatico per il fisico (rispetto alla corsa con il suo impatto duro e costante sul terreno) e il nuoto. Mentre per gli atleti più esperti possiamo rimanere sullo sport che praticate riducendone l’intensità e aumentandone la durata.

È molto interessante sapere che mediamente perdere un kg di grasso significa saltare in alto circa 2 cm in più, guadagnare 3,5 s nei 1500 m (per una prestazione attorno a 3 min e 45 s), circa 13 s nei 5000 m (per una prestazione attorno a 14 min e 30 s) e circa 27 s nei 10.000 m (per una prestazione attorno a 30 min). Nella maratona il guadagno è di 2-3 min per prestazioni attorno a 2 h e 15 min e fra 2 min e 30 s e 4 min per una prestazione di 3 ore. Il guadagno è tanto maggiore quanto più basso è il peso iniziale.

ALIMENTAZIONE E CALORIE

Saper bilanciare correttamente la propria alimentazione inserendo mediamente 15/20g di proteine in ogni pasto (circa 6 spuntini al giorno), bilanciate con carboidrati e grassi, è fondamentale per riuscire nel proprio scopo e migliorare sensibilmente le proprie prestazioni.

Sicuramente il più facile sistema per controllare il proprio peso e garantirne una diminuzione è contare le quantità di calorie consumate e sottrarle a quelle mangiate, il differenziale tra queste due dovrà essere positivo.

LE CONCLUSIONI

Bilanciare una corretta alimentazione ad una sana attività sportiva potrà garantirvi risultati certi, miglioramenti sensibili. L’errore da non commettere è creare un gap calorico troppo elevato tra le calorie consumate e quelle ingerite. Quindi anche durante i vostri allenamenti di endurance, rimanente alimentati e ben idratati utilizzando prodotti certificati e garantiti.

Scopri di più sui nostri migliori prodotti in offerta speciale!

Science in Sport
Written By

Science in Sport